Bertolt Brecht : “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”


Non mi piace pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..

“ Non c’è niente di più profondo di ciò che appare in superficie “

Pino Ciampolillo


domenica, ottobre 10, 2010

Ciao Sarah e un Ciao alle tante altre.............



C’era tanta folla ad assistere al funerale della Sarah la sensazione che se ne ricava nello sguardo emozionato delle tantissime persone presenti:

NON DIMENTICHEREMO MAI!


Per colpa della gente che  ormai  non ha rispetto  più per nessuno,  che Sarah e le tante Sarah non hanno potuto vivere la PROPRIA VITA. Non hanno potuto esplorare le meraviglie del mondo, il formarsi di un'arcobaleno, vivere il mistero dell'amore......


Ora che il COLPEVOLE orco assassino è stato assicurato alle patrie galere,  ora...... ora cosa sarà? e gli altri colpevoli?

Il silenzio?

Il tacere?

La paura ?


La mancanza di comunicazione in famiglia?


La vergogna?

Il falso perbenismo?

…………..

Il parroco nell’orazione funebre: A te solo Signore la giustizia, a noi la vergogna sul volto.

Si cerca il Corpo di Sara nel casolare di Avetrana

Nessun commento: