Bertolt Brecht : “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”


Non mi piace pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..

“ Non c’è niente di più profondo di ciò che appare in superficie “

Pino Ciampolillo


sabato, ottobre 02, 2010

Comunicato ENAV su Installazione Antenna a Isola delle Femmine

ENAV: SU INSTALLAZIONE IMPIANTO WIND-SHEAR AEROPORTO DI PALERMO
"PIENA CONDIVISIONE CON ENAC"
In merito agli esiti dei lavori della Commissione nominata dalla Presidenza della Regione Sicilia a proposito della possibile installazione di un sistema radar denominato "Antenna wind-shear", ENAV concorda sull’iniziativa preannunciata dal Presidente dell’Enac, Vito Riggio, di chiedere un parere urgente all’Istituto Superiore della Sanità, quale ennesima e prudenziale misura a tutela della salute dei cittadini.
La Società, inoltre, rappresenta quanto segue. ENAV, avviò nel lontano 2004, in collaborazione con la Società di Gestione dell’Aeroporto di Palermo GESAP e con il pieno appoggio dell’Enac, un programma di possibile implementazione della già adeguata dotazione meteo dello Scalo di Punta Raisi, attraverso l’installazione di più sistemi integrati fra loro (radar meteo, rilevatori di vento, ecc) per la rilevazione del fenomeno meteo del wind-shear. Si tratta, come è stato più volte ribadito, di un programma assolutamente sperimentale, in quanto una soluzione generale e definitiva al fenomeno erratico del wind-shear non è stata ancora individuata a livello internazionale.
Nell’ambito di tale programma, ENAV, nell’esercizio delle proprie competenze e supportata dai migliori specialisti del settore, individuò nel Comune di Isola delle Femmine il sito idoneo dove posizionare la relativa antenna.
In tutti questi anni numerosi rallentamenti di carattere amministrativo, del tutto estranei alla volontà di ENAV e di Enac, hanno determinato un sostanziale blocco del programma, soprattutto a causa delle vibrate proteste della comunità e dell’amministrazione locale del Comune di Isola delle Femmine. Ciò, nonostante l’ottenimento da parte di ENAV di ogni parere ed autorizzazione prescritto in materia dalla normativa vigente, e nonostante che, nel corso delle numerose riunioni e conferenze di servizi, siano stati interessati tutti gli enti e le istituzioni anche territoriali; ivi comprese la Regione Sicilia e l’Arpa che sinora non avevano fornito pareri negativi in proposito.
ENAV ed Enac, anche in adesione alla raccomandazione espressa dalla Agenzia Nazionale di Sicurezza al Volo e venendo incontro agli auspici di tutta la comunità aeronautica, hanno fortemente richiesto di poter superare ogni ostacolo, onde provvedere alla più celere installazione dell’antenna nel sito già individuato come il più idoneo. In ciò supportati anche dalla decisione del TAR Sicilia del 6 novembre 2009, che, con ordinanza, si è pronunciato negativamente sul ricorso del Comune di Isola delle Femmine, rigettando la richiesta di sospensiva ed affermando fra l’altro che "non emerge, allo stato, l’esistenza di un effettivo pericolo per la salute dovuta all’installazione del radar, mentre risulta notorio il pericolo per la sicurezza dei voli da fenomeni di wind-shear".
Solo a dicembre 2009 la Presidenza della Regione Sicilia ha ritenuto di istituire una Commissione d’inchiesta e l’ARPA, nei successivi mesi, di emettere un parere in argomento. Solo l’altro ieri la Commissione ha reso note le proprie valutazioni sfavorevoli al progetto.
ENAV, nell’apprendere ora gli esiti dei lavori della Commissione regionale, non può che riservarsi di valutare approfonditamente le considerazioni rilasciate, dopo tanti anni dall’avvio del progetto, dalla stessa Commissione e dall’ARPA, esprimendo rammarico per l’ulteriore protrarsi della non emerge, allo stato, l’esistenza di un effettivo pericolo per la salute dovuta all’installazione del radar, mentre risulta notorio il pericolo per la sicurezza dei voli da fenomeni di wind-shear".
Solo a dicembre 2009 la Presidenza della Regione Sicilia ha ritenuto di istituire una Commissione d’inchiesta e l’ARPA, nei successivi mesi, di emettere un parere in argomento. Solo l’altro ieri la Commissione ha reso note le proprie valutazioni sfavorevoli al progetto.
ENAV, nell’apprendere ora gli esiti dei lavori della Commissione regionale, non può che riservarsi di valutare approfonditamente le considerazioni rilasciate, dopo tanti anni dall’avvio del progetto, dalla stessa Commissione e dall’ARPA, esprimendo rammarico per l’ulteriore protrarsi della vicenda, anche in considerazione dell’immediata disponibilità a procedere all’installazione del sistema radar, già in possesso della Società.
All’esito delle sopra citate valutazioni sui lavori commissariali e dell’esame del parere dell’Istituto Superiore della Sanità, ENAV deciderà con Enac in quale sito del territorio nazionale procedere all’installazione del sistema radar integrato per l’importante sperimentazione in questione.
ENAV ritiene, in definitiva, di aver profuso ogni possibile impegno per la positiva conclusione della vicenda nello scrupoloso rispetto di ogni normativa tecnica ed a presidio della salute pubblica, e comunica la propria disponibilità a fare altrettanto anche nelle prossime settimane, venendo incontro a tutte le ulteriori esigenze di approfondimento e/o chiarimento delle istituzioni e delle comunità locali, purché le stesse risultino realmente fondate e non oltremodo defatiganti e dilatorie.
Roma, 1° ottobre 2010
Con i Si i ma... forse...può darsi...vediamo... più tardi...
Caro "Sindaco" con questi comportamenti si perde in
AUTOREVOLEZZA con la conseguenza di vedersi annullare
gli SPAZI di contrattazione e QUINDI: un Presidente
Vito Riggio di turno  le dà
"scacco matto"
Ci ha mai pensato, Signor Portobello? Se la Sua risposta
è NO, Le conviene imparare a giocare a scacchi.
Manifestazione Cittadina organizzata Coordinamento “No Radar a Isola delle Femmine”
TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE SEDE PALERMO
Num. Reg. Gen.: 1765/2009
Data Dep.: 22/10/2009
Sezione: 3
Oggetto del ricorso: AUTORIZZAZIONE IN VARIANTE ALLO STRUMENTO URBANISTICO DEL COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE PER LA REALIZZAZIONE DI UN RADAR
Istanza di fissazione:
Istanza di prelievo: NO
Ricorrenti:
COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE
Resistenti:
ASSESSORATO REGIONALE TERRITORIO AMBIENTE
CONSIGLIO REGIONALE DELL’URBANISTICA
DIRIGENTE GENERALE DELL’ASSESSORATO TERRITORIO E AMBIENTE
ENAV SPA
Avvocati
Nome: GIUSEPPE Cognome: SPINELLI
AVVOCATURA DISTRETTUALE PA
Nome: SAVERIO Cognome: LO MONACO
Atti Depositati
Deposito 05/11/2009 Parte ASSESSORATO REGIONALE TERRITORIO AMBIENTE
Atto Depositato ATTO > DI COSTITUZIONE
Deposito 30/10/2009 Parte ENAV SPA
Atto Depositato MEMORIA > DI COSTITUZIONE
Deposito 22/10/2009 Parte COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE
Atto Depositato DOMANDA > FISSAZIONE UDIENZA
Deposito 22/10/2009 Parte COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE
Atto Depositato RICORSO
Provvedimenti
Esito RESPINGE Tipologia ORDINANZA SOSPENSIVA
Data Provvedimento 09/11/2009 Numero 200901038
Decreti
Nessun decreto
Udienze Data fiss. udienza: 06/11/2009
Tipologia udienza: CAMERA DI CONSIGLIO
Relatore: FEDERICA CABRINI
Tipologia del relatore: CONSIGLIERE
Tipologia componente: PRESIDENTE
Terzo componente: MARIA CAPPELLANO
Tipologia componente: REFERENDARIO
N. 01038/2009 REG.ORD.SOSP.
N. 01765/2009 REG.RIC.          
REPUBBLICA ITALIANA
Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia
(Sezione Terza) ha pronunciato la presente
ORDINANZA
sul ricorso numero di registro generale 1765 del 2009, proposto dal Comune di Isola delle Femmine, in persona del Sindaco pro tempore, rappresentato e difeso dall’avv. Saverio Lo Monaco, presso il cui studio, sito in Palermo, via dei Biscottari, n. 17, è elettivamente domiciliato;
contro
•               l’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente della Regione Siciliana, in persona dell’Assessore pro tempore, rappresentato e difeso ope legis dall’Avvocatura Distrettuale dello Stato di Palermo, presso i cui Uffici, siti in Palermo, via A. De Gasperi, n. 81, è domiciliato ex lege;
- il Dirigente Generale dell’Assessorato Territorio e Ambiente della Regione Siciliana, non costituito in giudizio;
- il Consiglio Regionale dell’Urbanistica, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituito in giudizio;
nei confronti di
Enav s.p.a., in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentata e difesa dagli avv.ti Azzurra Alimonti e Giuseppe Pinelli ed elettivamente domiciliata presso lo studio del secondo, sito in Palermo, Piazza Virgilio, n. 4;
per l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia:
•               del decreto dirigenziale n. 364/DRU del 7/5/2009 con il quale è stato autorizzato in variante allo strumento urbanistico vigente nel Comune di Isola delle Femmine, il progetto per l’istallazione di un impianto radar meteo presso il sito della Marina Militare Italiana;
•               del parere del Consiglio Regionale dell’Urbanistica reso con il voto n. 144 del 18/3/2009;
•               di ogni altro atto presupposto, connesso o conseguente;
VISTO il ricorso introduttivo del giudizio;
VISTA la domanda di sospensione dell’esecuzione del provvedimento impugnato;
VISTO l’atto di costituzione in giudizio dell’ENAV s.p.a. e dell’Assessorato Territorio ed Ambiente;
UDITO il Relatore, Cons. Federica Cabrini, ed uditi altresì i difensori delle parti presenti, come da verbale;
VISTO l’art. 21 l. 1034/1971;
RILEVATO che, ad un sommario esame proprio della fase cautelare, il ricorso non appare assistito da sufficiente fumus boni iuris tenuto conto:
•               del disposto di cui all’art. 1 l.r. n. 5/08 laddove per “ammodernamento e potenziamento” di opere strettamente funzionali alla sicurezza dei voli possono intendersi anche “nuove opere”;
•               della mancata tempestiva impugnazione del provvedimento dell’Assessorato Territorio e Ambiente 2/8/2006, prot. n. 50148, con la quale si è ritenuta la non necessità di procedere alla valutazione di incidenza ambientale;
RITENUTO peraltro che dalla documentazione in atti non emerge, allo stato, l’esistenza di un effettivo pericolo per la salute derivante dall’installazione del radar, mentre risulta notorio il pericolo per la sicurezza dei voli derivante dai fenomeni di wind shear, per cui - tenuto conto anche del bilanciamento dei contrapposti interessi - va respinta la domanda di sospensione dell’esecuzione sopra descritta.
P.Q.M.
Il Tribunale Amministrativo Regionale della Sicilia, Sezione Terza, respinge la domanda di sospensione dell’esecuzione dei provvedimenti impugnati con il ricorso in epigrafe indicato.
Spese al definitivo.
La presente ordinanza sarà eseguita dall’Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.
Così deciso in Palermo nella camera di consiglio del giorno 6 novembre 2009 con l’intervento dei Magistrati:
Calogero Adamo, Presidente
Federica Cabrini, Consigliere, Estensore
Maria Cappellano, Referendario
DEPOSITATA IN SEGRETERIA
Il 09/11/2009
Agosto 2005 Antenna a Isola delle Femmine
L’impianto doveva essere completato nel dicembre 2007
Vedi a pag 9 del
*Comunicato ENAV su Installazione Antenna a Isola delle Femmine *ISOLA DELLE FEMMINE: Non ci resta che piangere *ANTENNA RADAR DICHIARAZIONE DEL GRUPPO “RINASCITA ISOLANA” *IL Comitato NO radar a Isola delle Femmine chiede la convocazione URGENTE del CC *Con due cuori dentro È nata la bimba della donna in coma *“In questa terra c’è bisogno di coraggio”  Manifestazione Reggio Calabria 25 sett. 2010 *BENVENUTI IN PARADISO 24 SETTEMBRE 2010 "La passeggiata" *NO ALL'ANTENNA KILLER A ISOLA DELLE FEMMINE Sicurezza Prevenzione Precauzione *NO ALL'ANTENNA A ISOLA Incidente Aereo all'aeroporto Falcone/Borsellino *Onorevole Signor Presidente della Repubblica *Condannato per diffamazione il dirigente regionale Salvatore Anzà *La patacca dei Caraibi: ora chi risponde? *BENVENUTI IN PARADISO oggi domani ieri e…… *Formato il quarto governo LOMBARDO in Sicilia *Aiello Rubino Romeo Via Falcone Via Sciascia Viale Italia Via Kennedy Via Sciascia Via Libertà *Il Cimitero di Isola delle Femmine *ISOLA DELLE FEMMINE: Non ci resta che piangere *ANTENNA RADAR DICHIARAZIONE DEL GRUPPO “RINASCITA ISOLANA” *IL Comitato NO radar a Isola delle Femmine chiede la convocazione URGENTE del CC *Con due cuori dentro È nata la bimba della donna in coma *“In questa terra c’è bisogno di coraggio”  Manifestazione Reggio Calabria 25 sett. 2010 *BENVENUTI IN PARADISO 24 SETTEMBRE 2010 "La passeggiata" *NO ALL'ANTENNA KILLER A ISOLA DELLE FEMMINE Sicurezza Prevenzione Precauzione *NO ALL'ANTENNA A ISOLA Incidente Aereo all'aeroporto Falcone/Borsellino *Onorevole Signor Presidente della Repubblica *Condannato per diffamazione il dirigente regionale Salvatore Anzà *La patacca dei Caraibi: ora chi risponde? *BENVENUTI IN PARADISO oggi domani ieri e…… *Formato il quarto governo LOMBARDO in Sicilia *Aiello Rubino Romeo Via Falcone Via Sciascia Viale Italia Via Kennedy Via Sciascia Via Libertà *Il Cimitero di Isola delle Femmine *ISOLA DELLE FEMMINE: Non ci resta che piangere *ANTENNA RADAR DICHIARAZIONE DEL GRUPPO “RINASCITA ISOLANA” *IL Comitato NO radar a Isola delle Femmine chiede la convocazione URGENTE del CC *Con due cuori dentro È nata la bimba della donna in coma *“In questa terra c’è bisogno di coraggio”  Manifestazione Reggio Calabria 25 sett. 2010 *BENVENUTI IN PARADISO 24 SETTEMBRE 2010 "La passeggiata" *NO ALL'ANTENNA KILLER A ISOLA DELLE FEMMINE Sicurezza Prevenzione Precauzione *NO ALL'ANTENNA A ISOLA Incidente Aereo all'aeroporto Falcone/Borsellino *Onorevole Signor Presidente della Repubblica *Condannato per diffamazione il dirigente regionale Salvatore Anzà *La patacca dei Caraibi: ora chi risponde? *BENVENUTI IN PARADISO oggi domani ieri e…… *Formato il quarto governo LOMBARDO in Sicilia *Aiello Rubino Romeo Via Falcone Via Sciascia Viale Italia Via Kennedy Via Sciascia Via Libertà *Il Cimitero di Isola delle Femmine

Nessun commento: